Tuesday, 13 September 2011

Tolkien e la Messa antica



Di J.R.R. Tolkien, l'autore del Signore degli anelli e dello Hobbit, é nota la profonda fede cattolica, espressa in modo discreto ma inequivocabile nelle sue opere.

Meno conosciuto ai piú é l'amore che il grande scrittore inglese nutriva per la Messa antica, accompagnato da una netta avversione alle riforme liturgiche introdotte dopo il Concilio Vaticano II. 
Suo nipote, Simon Tolkien, riferisce in proposito un particolare curioso:
"Ho un vivo ricordo di quando mi recavo in chiesa con lui a Bournemouth. Erano gli anni in cui il Latino nella liturgia era da poco stato rimpiazzato dall'Inglese. Mio nonno evidentemente non approvava questo cambiamento e rispondeva a voce alta in latino mentre il resto dell'assemblea rispondeva in inglese. Era per me molto imbarazzante, ma a lui non importava nulla. Era inamovibile nelle sue convinzioni. Aveva ereditato la fede da sua madre, che venne ostracizzata dalla sua famiglia a causa della sua conversione al cattolicesimo, e morí in povertá quando mio nonno aveva solo dodici anni".


No comments: