Friday, 21 October 2011

"Non fu Cristo a morire in Croce, ma un suo sosia". Una strana idea di Gheddafi? No, del Corano.



Sul Times di oggi, tra le paginate di commenti e reportage sulla morte di Gheddafi, ha attirato la mia attenzione un editoriale in cui si ricordano le idee eccentriche che hanno caratterizzato il leader libico. In particolare si menziona la credenza che "Cristo non morí sulla Croce, ma fu assunto in Cielo. A morire in Croce fu un suo sosia".

Questa é una delle bizzarre idee di Gheddafi, secondo il Times. Ebbene, non é proprio cosí. Il quotidiano britannico ignora che questo non é altro che l'insegnamento del Corano (Sura IV, 157), come tale accettato da ogni buon musulmano.

Da un editorialista del Times non ci si aspetta un'approfondita conoscenza di testi sacri - personalmente dubito conoscano i Vangeli, figurarsi il Corano - quindi la svista non sorprende piú di tanto.
Ma c'é da chiedersi: si azzarderebbero a scrivere, sulla seconda pagina del Times, che un miliardo e passa di musulmani hanno idee strampalate sulla morte di Cristo? A voi la risposta.

No comments: