domenica 11 dicembre 2011

Messa antica e inculturazione


La Messa antica - secondo una critica spesso rivolta dagli ideologi della liturgia post-conciliare - impedirebbe una reale inculturazione, cioé adeguamento a culture diverse da quella occidentale.

A riprova di quanto ció sia falso e pretestuoso bastano queste immagini della Messa antica celebrata regolarmente a Mumbai (ex Bombay), perfetto esempio di inculturazione.   

Un particolare significativo: i chierichetti servono Messa scalzi, in quanto nella tradizione induista - come del resto in quella islamica - é normale togliersi i calzari nei luoghi sacri (e quale luogo piú sacro di quello in cui si rinnova il Sacrificio incruento di Nostro Signore!).

L'arcivescovo di Colombo (Sri Lanka), cardinale Ranjith - uno che di inculturazione e di liturgia ne capisce qualcosa, a differenza dei nostri "liturgisti" - ha in passato piú volte ricordato come il senso del sacro sia profondamente radicato nella tradizione religiosa del subcontinente indiano, e come questa sacralitá si esprima splendidamente nell'Antico Rito della Messa. 
E' semmai il Nuovo Rito, antropocentrico e orizzontale, ad avere poco o nulla a che spartire con la cultura indiana.





Nessun commento: